lunedì 13 gennaio 2014

La Foresta di Fanes

E' da molto tempo che voglio ricamare la Foresta di Fanes di Renato Parolin, acquistata  ad Abilmente parecchio tempo fa, ma non mi sono mai decisa a prenderla in mano.
Mi piace tantissimo, ma mi ha sempre frenato l'idea di un ricamo così lungo tutto rigorosamente monocolore, sinceramente oltre un certo limite i monocolore mi annoiano tantissimo.
In questi giorni ho preparato un po' di tele per ricami di vario tipo da fare nelle prossime settimane, tutti lavori medio piccoli da regalare o da sistemare in alcune parti di casa, mi mancava un ricamo davvero importante.
Fai passare le tele, scorri i ricami, misura e taglia, prepara fotocopie, fai zig zag, e continuo a ritrovarmi fra le mani la Foresta di Fanes, penso sia arrivato il momento di ricamarla. Ed allora taglia il lino color avorio, prepara le fotocopie da pasticciare e il colore?
Ho pensato al blu 820 per le piante con meno rami essendo il più scuro, il 798 per le piante medie e l'809 per quelle più grandi e piene essendo il più chiaro?
Mi tenta davvero l'idea dei 3 colori, ma ..... ho ancora qualche dubbio ..... 

7 commenti:

mammadeglialieni ha detto...

Bellissima la foresta di fanes!
Non saprei invece cosa consigliarti per i colori ma chissà che bello ricamato su 3 toni!
Buon lavoro e buona settimana!

quattromanicreative ha detto...

E' bellissima la foresta!!!! io ho ricamato il bosco di Bengston, monocolore, e effettivamente è lunghino ma il risultato ne vale la pena!!!! Poi se li fai di tre colori sarà anche più bello!!!
Bacioni Anto

Laura ha detto...

Secondo me sarà uno spettacolo. Buon lavoro.

Loredana ha detto...

Ti dirò... un monocolore lo vedo monocolore, ma i colori che hai scelto sono bellissimi, se ben ricordi sono blu-dipendente ;-)
Bacio :-*

ricamina ha detto...

Un bel lavorone, complimenti per l'idea colori, mi piace!!!! manu

Fiore ha detto...

Sono i miei blu/azzurri preferiti! Secondo me viene benissimo!

barbara4stagioni ha detto...

Molto bello questo ricami e che dire sicuramente verra' bene.
Ti seguiro' per vedere il proseguo.
un abbraccio