mercoledì 9 marzo 2011

La mia festa della donna

Ho mandato, o meglio ho intimato categoricamente di andare, marito e figlio per una giornata intera sulle piste da sci di Campiglio; è quasi sicuramente l'ultima sciata della stagione, le temperature si stanno alzando, abbiamo alcuni sabati impegnati in altro, per cui via, sciò, all'aria aperta a schiarire un po' le idee.
E io?
Bè io mi sono goduta una giornata di assoluta libertà! Nessun obbligo - non dovevo nemmeno andare in ufficio - nessun orario - non dovevo nemmeno preparare il pranzo - nessuno che mi chiami ogni 2 secondi, niente discussioni, solo io, i miei pensieri, la mia musica, la mia pace.
Accompagnata dai vinili dei miei amatissimi Pooh ad un volume "adeguatamente alto" da seguirmi per tutta la casa, mi sono immersa in pensieri, idee, progetti presenti e futuri, fra fili, tele, bottoni e quant'altro.
Io e il punto croce e nessuno a disturbare!!
Ho preparato 2 progettini che vi farò vedere non appena farò le foto, ho ripescato il mio Ufo dedicato ai Pooh: adesso ho avuto l'idea giusta per terminarlo; ho ripensato con calma ad un paio di cose personali che avevano bisogno di essere rivedute e corrette; ho messo a punto un paio di idee per sistemare un angolo di casa che non mi convinceva.
Niente feste particolari, la mia festa della donna è stata semplicemente potermi permettere di cantare tutte le mie canzoni preferite e scoprire di ricordarne i testi ancora benissimo,  scoprirne di bellissime e quasi dimenticate, è stato potermi permettere di pensare per un giorno con calma, è stato potermi permettere di godermi appieno questo attimo di solitudine.

8 commenti:

Croccheta ha detto...

allora hai festeggiato veramente bene

Federica ha detto...

Questa si che è una vera festa della donna, bravissima !!

un abbraccio
Fede

Loredana ha detto...

Che meravigliosa giornata!! Io amo la solitudine e quando lo dico mio marito mi fa il faccino triste, ma spero che in fondo capisca che lo stare bene da sola non corrisponde allo stare male con lui! Non è questo, assolutamente, ma lui è una di quelle persone che dopo 10 minuti solo con sè stesso si annoia... io no :-D
Un bacio, Lò

barbara ha detto...

ciao margherita, hai goduto di una giornata bellissima: solo te, la musica dei Pooh da cantare senza badare di essere stonata, le amate crocette che fanno sempre compagnia, la tranquillità in casa, la tranquillità dentro di te.....

Un abbraccio grande,
Barbara

Gorgoglio ha detto...

La pienezza di un tempo per sè mi sembra il miglior modo per festeggiare :)

pat ha detto...

non vedo l'ora che venga sabato...ma non aspettarti chissa' chi....quindi ora sei avvisata
ciao Pat

Il pollaio di Pat ha detto...

come to capisco!!!!!!!!!!!!
soprattutto per quanto riguarda "niente orari,niente da preparare,niente a cui pensare se non i miei progetti etcc...."
Ogni tanto ci vorrebbe proprio "da calendario"una giornata così...
giusto per ricaricare le pile
pat

Pisi ha detto...

Wow! Che invidia! Credo che non ci sia modo migliore per festeggiare la festa della donna: dedicare una giornata a fare le cose che ci fanno stare meglio e che ci fanno sentire vive ed esaltano la nostra femminilità!
Brava! Hai fatto davvero bene!
Un abbraccio,
Pisi