domenica 28 febbraio 2010

Sal salpin

Sono sempre qui con la mia caviglia per aria, dovevo camminare in 5 giorni, ne sono passati 17 e sono ancora qui impossibilitata a muovermi.
Fra pronto soccorso - dove visto che non sono una sportiva professionista mi è stato detto di aspettare e al massimo camminare sul tallone, a riuscirci - e il medico di base che trova impossibile che io non cammini, ma non spiega e non tenta nulla, alla fine mi sono trovata un fisioterapista che mi aspetta nartedì, così finalmente potrò avere una risposta chiara.
Così in attesa di rimettermi in moto e in attesa di mollare il divano, mi sono messa in pari con il Sal Salpin a cui mi ero iscritta con un mese di ritardo.

Ecco gennaio.

Un paesaggio innevato ricamato su lino verde con schema di Lilli Violette.
Non è propriamente uno schema natalizio, è forse più invernale, ma mi piaceva tanto.
In più ho deciso di personalizzarlo facendo i fiocchi di neve che cadono dal cielo con delle perline bianche (che non ci sono ancora perchè devo ordinarle).



Mentre questo è febbraio.

Sempre schema
Lilli Violette, lavorato su lino naturale.
Questo schema è decisamente natalizio e mi piace tantissimo; con ogni probabilità ha già una sua destinataria.

Al momento preferisco aspettare a confezionare i lavori non appena mi viene l'idea giusta.

martedì 16 febbraio 2010

Buon Carnevale

L'ultimo di carnevale e io sono vestita da "azzoppata" ...... un costume talmente veritiero da essere persino troppo "vero"!!!!
Ridiamoci sopra, del resto ancora non cammino, nemmeno lo appoggio il piede e fortuna che è solo distorsione senza rotture o altri danni, ma mi ci vorranno ancora un po' di giorni di riposo per ritornare in forma.
Se vedete un canguro che saltella qua e la per la casa, sono io.
Se poi vedete uno slittinista che rema su una sedia da ufficio, sono sempre io.

E se per caso incontraste un gambero che sale le scale all'indietro, sempre io sono.
Nella sfiga comunque fortuna ha voluto che mio marito in questo periodo stia facendo del lavoro d'ufficio e sia quindi a casa tutti giorni a farmi da infermiere, a correre per i vari corsi di Ale, farmi la spesa, prendersi cura della "pentola a pressione" che divento nei miei momenti peggiori.
Non mi piace questa immobilità, è duro aver perso la mia indipendenza, non potermi muovere, anche se so che grazie al cielo è solo momentanea, ho dei momenti di forte nervosismo che sfogo brontolando e sbuffando proprio come la pentola a pressione.
La cosa positiva del mio fermo è che la parte da ricamare della Winter Queen è finita, mi restano le perline e la parte bianca con i filati speciali, ma il tutto è rimandato a quando potrò appoggiarmi al tavolo.
E adesso, non potendo ancora dedicarmi ai lavori su commissione in attesa del materiale, posso ricamare qualcosa di mio, il dilemma è la scelta: qualche cuore da imbottire? Qualche asciugapiatti da utilizzare in caso di presentino da fare? Un Parolin? Una stagione Bent Creek? Difficile scegliere .....

lunedì 15 febbraio 2010

Ritratto di Dorian Gray

L'ho preso in mano non proprio con convinzione, più che altro per curiosità dovuta ai trailer del film, pensando comunque ad un libro tipo mattone.
E invece mi sono proprio sbagliata!! Anzi, quanto mai non l'ho letto prima.
Ambientato fra i nobili di Londra nel XIX secolo, è un inno alla bellezza come valore assoluto della vita, dove null'altro conta se non la bellezza.
Dorian, ragazzo di rara bellezza, si lascia plagiare da Lord Wotton, cinico manipolatore, e dedica la sua vita al culto della sua bellezza, della sua gioventù, interessato solo al suo piacere personale, disinteressato completamente a quanto il suo comportamento possa far del male a tutti quelli che incontra, compresa Sibilla che lo amava sinceramente.
Riesce persino a non invecchiare, lasciando ad un quadro dipinto dall'amico Basil, l'onta dell'invecchiamento e il peso della sua coscienza ogni giorno più corrotta.
Incapace totalmente di rendersi conto dei suoi errori, arriva persino ad uccidere chi cerca di aprirgli gli occhi; alla fine gli rimarrà solo il ritratto come atto di accusa spietato alla sua dissolutezza, al vuoto profondo di una vita sbagliata, fintanto che Dorian, ormai pazzo di disperazione, lo squarcerà con una pugnalata: il ritratto torna giovane e puro, a terra solo un vecchio rugoso e ripugnante.

domenica 14 febbraio 2010

Se non combino guai ....

..... non sono contenta!!!
Avrebbe dovuto essere un fantastico week end a sciare in alta Val Badia!!

Avrebbe dovuto essere una rinfrancante passeggiata nei boschi!!!

Avrebbe dovuto essere un po' di shopping di tessuti alto atesini!!!
Avrebbe dovuto essere una buonissima pausa nei ristoranti della zona!!!
E invece no....
E' una settimana di fermo!!!
E' una settimana a farmi accudire come un bimbo!!!
E' una rabbia profonda!!!
Perchè?

Giovedì ho pensato bene di scivolare su un sasso e farmi una distorsione alla caviglia!!!
Risultato: 8 giorni di stop a casa!!

Però in compenso ho messo in pari il Sal Sapin e ho quindi recuperato la tappa di gennaio e già fatto quella di febbraio (le foto a quando sarò di nuovo in piedi).
Sto andando avanti abbastanza bene con il mio Sal Winter Queen.
Mi sto godendo le gare delle Olimpiadi invernali (al mattino in differita, naturalmente!!).

Ho finito di leggere Ritratto di Dorian Gray, che non ho mai letto pensando fosse un mattone e invece ho scoperto essere un libro assolutamente fantastico.
E poi sto qui, sul divano tutto il giorno, aspettando che questa caviglia si sistemi, aspettando di poter riprendere le mansioni come prima.

giovedì 11 febbraio 2010

Un altro gufo

L'ultima gufetto creato.

L'ho fatto ancora a Natale, utilizzandolo per impacchettare il regalo per la figlia di Paola, ma l'avevo anche dimenticato fra una foto e l'altra.

Lo dovrò comunque rifare, è troppo carino e deve andare a far compagnia agli altri gufetti di panno.

mercoledì 10 febbraio 2010

Sal Birdwatcher

Sono in anticipo, molto in anticipo.
Ma visto che fra una pausa e l'altra nell'accompagnare mio figlio mi è impossibile pensare a lavori importanti, mi sono portata avanti con una delle scadenze mensili.


martedì 9 febbraio 2010

Baby

Nella ditta dove lavoro sono arrivati due nuovi bimbi.
Due cuccioli da coccolare

lunedì 8 febbraio 2010

Prima e dopo

Prima: un asciugapiatti rosa mod. Burcina di F.lli Graziano con un ricamo monocolore di Margit Maturi


Dopo: due cuciture ed un pezzetto di velcro.
Ed ecco una busta dove riporre i ricami in attesa di assemblaggio.

sabato 6 febbraio 2010

Una sorella prende il volo ....

..... e per amore trasloca a vivere in Fiuli, vicino Udine.
Certo che ripensandoci, mai avremmo pensato di spostarci a vivere in posti così diversi da quelli in cui siamo nate, nonostante tutti i nostri sogni e desideri, chi avrebbe mai pensato di fare scelte così particolari.
E poi aggiungi anche l'ironia del destino: entrambe siamo andate a vivere in posti che hanno avuto una certa importanza nella vita giovanile della mamma, che veniva a sciare sul Monte Bondone e che da ragazzina in Friuli andava a passare le vacanze in estate.
Sono svolte della vita importanti, decisioni non facili da prendere, speriamo che sia la svolta giusta che le possa dare tutta la serenità e la felicità che merita.

venerdì 5 febbraio 2010

Neve

Oggi nevica.
Ci siamo alzati stamattina sotto una nevicata sottile, dolce e delicata, tranquilla e silenziosa, ma decisa a continuare per tutto il giorno.

E' difficile staccarsi dalla finestra, i pini innevati, tutto quel bianco abbagliante e il suo silenzio ..... pace, tranquillità, anche le macchine non fanno più rumore.

Amo la neve e il suo scendere lento, il suo non avere mai fretta, quest'anno mi mancava proprio, vorrei non smettesse ......

giovedì 4 febbraio 2010

Candy


Valentina ha lanciato un nuovo e originale candy sul suo blog.
Scade il primo marzo e sul suo
blog ci sono tutte le regole.

Ma il suo è un candy speciale, perchè mette in palio un libro!!!
Non potevo certo mancare un premio simile, io che entro in ogni libreria che mi attraversi la strada....

Per cui incrocio le dita, forte, forte, forte ..... chissà mai ....

martedì 2 febbraio 2010

Winter Cove


Lino azzurro Zweigart
Filati Dmc

Schema Winter Cove di By the bay Needleart

Ecco il mio ultimo lavoro
, sempre a tema invernale,
ma del resto con 11 gradi sotto zero è un po' difficile pensare alla primavera.

lunedì 1 febbraio 2010

Voglia di movimento

Diversamente dalle mie abitudini solite, ho cominciato questo 2010 fuori casa, in Toscana, ma sotto certi aspetti non è che mi ha fatto molto bene, infatti mi è rimasta una voglia incontenibile di viaggiare, di muovermi.
Stare in ufficio ogni giorno mi tocca, ma mi è difficile, seguire le mie quotidiane mansioni di casa e di figli mi pesa un po', la mia testa è perennemente impegnata a pensare a dove andare, a quando c'è una festa da sfruttare per muoversi, anche piccole cose, ma l'importante è viaggiare.

Peccato che tutto questo mio pensare si scontri con la mia realtà monetaria che attualmente non mi permette movimenti di nessun genere.
Allora continuiamo a sognare di poter viaggiare, tanto so che prima o poi qualcosa riesco a far saltar fuori dal cappello, nonostante quest'anno sia avaro di ponti magari a Pasqua si riesce ad andare via, 2 giorni come l'anno scorso in un maso della Val Venosta a passeggiare fra i meli o magari in Austria appena di la dal confine ....
Intanto che sogno, continuo a viaggiare fra i vari blog e così girando, girando, ho scoperto sul blog di Rosanna un Salpin per il 2010, la possibilità di fare un lavoro natalizio al mese ed arrivare a dicembre con ricami già pronti, vorrebbe dire avere finalmente qualcosa di natalizio pronto, vorrebbe dire niente corse all'ultimo minuto, si è accesa una lampadina!!!
Voglio partecipare!! Posso partecipare??? Siiiii
E così partecipo anch'io, che bello, grazie Rosanna!!!