martedì 3 agosto 2010

Pensieri

Luglio è stato un periodo di pensieri, che si sono rincorsi, accavallati, srotolati.
Non c'è niente come essere impossibilitati a fare la maggior parte delle cose per trovare il tempo di pensare .... per lasciarsi andare a pensare, ad approfondire quelle cose che restano in sospeso dietro le mille corse della vita.

Ho trovato il tempo per fare un po' il punto della mia situazione, della mia salute, delle cose da fare ed ho deciso che a qualcosa devo dare un taglio, momentaneo, ma devo lasciare da parte qualcosa per un certo periodo.

Da aprile è un periodo difficile per il lavoro sia mio che di mio marito, ma mentre mio marito si è ripreso, il mio lavoro invece è ancora altamente vacillante, e questo crea una tensione non da poco, visto che col mio lavoro ci vivo, da aggiungere a tutto il resto dei problemi.

Considerato che lavoro e casa non li posso accantonare, ho deciso che per i prossimi 6 mesi basta lavori su commissione, le mie clienti sono già avvertite che fino al prossimo aprile non consegno più nulla; metto a riposo anche il mercatino del mio paese per Natale, ne riparliamo per il prossimo anno, tanto le problematiche sono sempre le stesse (ne avevo scritto qui), non sentiranno molto la mia mancanza se non quando ci sarà da decidere i turni e nessuno sarà disponibile; minimizzo i lavori per beneficienza, anche se già sono ai minimi storici.
Ho davvero bisogno di togliermi di torno qualche scadenza, qualche obbligo, di togliermi di testa un po' di impegni e dedicare un po' del mio tempo alla mia creatività che negli ultimi 5 anni ha avuto un calo pauroso, me ne rendo conto anche per la difficoltà che ho nello scegliere e mettere insieme i ricami per le mie clienti, sono diventati piatti!

Questo mese di agosto mi vede impegnata ancora con gli ultimi lavori su ordinazione, dopo potrò dedicarmi ai miei Sal, avrò finalmente il tempo per pensare con calma a cosa fare degli swap, a cosa fare con tutte le mie stoffe e gli accessori, potrò finalmente ricamare le tende per il mio soggiorno che da tempo aspettano, potrò finalmente fare tante cose, oppure non fare niente se ne avrò voglia.
Non mi cambierà radicalmente la vita, i problemi di tutti i giorni rimangono, ma avrò almeno la soddisfazione di avere una mente un po' più leggera e, forse, qualche mal di testa di meno.

6 commenti:

camilla-arsenico ha detto...

Ciao Margherita, non ti conosco e quindi non so nemmeno immaginare quali siano i problemi che ti affliggono, ma abbi fiducia: calma e sangue freddo e pian piano le difficoltà si appianano..... spero.....
Grazie per passare da me ;)

Camilla

Il pollaio di Pat ha detto...

e brava Margherita........
ti capisco...quando si è sotto pressione ci si sente, io dico sempre, come un "elastico delle mutande che non tiene più" (rende l'idea???)
per cui ben venga il dedicare a te stessa il poco (sempre risicatissimo) tempo libero che resta....
altrimenti non si riesce a godere delle giornate come si vorrebbe... e si scarica il nervosismo sulle persone che si amano...
pat

Nefertari ha detto...

Prenditi il tempo che ti serve, ogni tanto ci vuole. Comprendo benisimo le tue preoccupazioni per il lavoro, anche per me non è affatto un momento sereno sotto questo punto di vista. Un abbraccio.
Mariagrazia

La Pecora Rosa ha detto...

Ciao! Ti ho mandato un'e-mail perchè ieri ero convinta ti avrei vista a Ziano... Mi raccomando: avete tempo fino al 15! ^___^

Bacibaci,
I.

Sachertorte ha detto...

Mamma mia Margherita....bel mesetto anche per te quello di Luglio!!!! Come ti capisco...sembra di essersi infilati in un tunnel senza uscita....che brutta sensazione. Anche per me è stato un periodo veramente brutto, scandito da inconvenienti. problemi e preoccupazioni...altro che ferie! Ma possibile che la tranquillità sia un miraggio così difficile da raggiungere??? Mica si chiede di fare 6 al superenalotto...anche se, in tutta onestà, risolverebbe tanti problemi o quantomeno aiuterebbe a vederli sotto una luce diversa...che ne dici? Ora sembra vada meglio....quantomeno Martino sta bene e questa era la cosa che mi premeva di più...per il resto mi faccio violenza e vivo alla giornata...ma ti garantisco che l'autunno che mi aspetta a scuola sarà decisamente "rovente"! Un bacione e cerchiamo di farci forza a vicenda...dai...siamo forti e determinate...apparteniamo ad una generazione di caterpillar e sono sicura che "cascheremo in piedi" anche questa volta! Un bacione, nadia

morena ha detto...

Ciao Margherita,ho appena scoperto il tuo blog e leggendo quello che hai postato posso dire che con la calma si riesce a ritrovare equilibrio e tranquillità. Fai bene a prenderti un po' di tempo per te e capisco quando dici che le cose che ultimamente fai su ordinazione sono diventate piatte. Se qualche mia amica mi chiede un ricamo ma mi dice" lo vorrei così e così" non riesco a mettere passione e non mi soddisfa farlo.Da ora in poi ti seguirò e..spero tu volgia fare la stessa cosa con il mio blog,ti aspetto e nelk frattempo ti abbreaccio,Morena