domenica 4 luglio 2010

Fiore di neve e il ventaglio segreto

Libro bellissimo, letto tutto d'un fiato!!
Curiosa di leggere qualcosa dell'autrice, Lisa See, alquanto decantata sulla rivista Il Libraio, ho cominciato da questo libro il cui titolo mi ha incuriosito e ne sono rimasta proprio contenta.

Il romanzo si svolge in Cina nel XIX secolo ma rispecchia molto la situazione attuale delle donne nelle zone rurali, una vita fatta di fatiche, sottomissione e segregazione, con i legami d’amicizia come unica forma di evasione. E attraverso il rapporto di amicizia tra due donne l'autrice ripercorre la vita femminile della Cina rurale dell’800, svelando sentimenti e dolori protetti per secoli da un linguaggio esclusivo e simbolico, il “nu shu”, vergato su preziosi ventagli scambiati fra amiche.
Racconta la storia di ogni donna, il destino era quello di passare dall’ubbidienza ai genitori al servizio della suocera, con l’unica speranza di avere figli maschi e di potere, nella vecchiaia, a sua volta sottomettere le nuore.
Secondo me agghiacciante, la parte dove l'autrice descrive la realizzazione dei "gigli dorati", ovvero la fasciatura dei piedi nelle bambine fra i 3 e i 6 anni, per renderle maggiormente desiderabili agli occhi dei possibili mariti; sofferenza atroce, possibilità di morire, incapacità successiva di camminare correttamente, ma questa pratica era considerata un atto d'amore da parte della famiglia, più piccolo era il piede più possibilità la ragazza aveva di trovare un buon marito socialmente elevato.
Non riesco a vederlo come un atto d'amore ..... ancora ho la pelle d'oca al ricordo di ciò che ho letto.
Se un piccolo appunto si può muovere, il fatto che su alcuni avvenimenti sia stata magari un po' superficiale nella descrizione, ma penso non sia semplice raccontare 80 anni di vita condensati in 300 pagine.

1 commento:

Loredana ha detto...

Ciao carissima :-)

Sai che non conosco la rivista "il libraio"? Ricevo soltanto "Leggere tutti" :-/ Potresti darmi qualche indicazione? Principalmente mi servirebbe sapere l'editore, in modo da sapere a quale dei due distributori locali devo chiedere la variazione di consegna, e poi - per pura curiosità - la periodicità?
Grazie :-)
Un bacio, Lò