venerdì 11 giugno 2010

Fantasticamente Muse!!

Immensamente Muse!!
Meravigliosa musica!!!
Indimenticabile serata!!!

La giornata è cominciata presto, c'erano la corriera e il treno da prendere prima di incontrarsi a Verona con mia sorella e mio cognato e proseguire in macchina per Milano.
Il tempo ci è stato amico, non ha piovuto, è passato presto e già siamo sulla strada per San Siro; sono solo le 19, il concerto inizierà solo alle 21,15, ma abbiamo solo voglia di essere qui nello stadio, in nessun altro posto che non sia questo.

Ascoltiamo con piacere i Kasabian, niente male davvero, ma stiamo aspettando "Loro" .... il tempo scorre .... si avvicina il momento ..... e finalmente eccoli!!!

Un corteo di bandiere, un boato nello stadio, siamo in 60000 che saltiamo in piedi all'unisono ed eccoli ..... sono sul palco.


La musica è partita subito con un'esplosione di energia infinita, accompagnata dalle immagini che scorrono sul grande video sovrastante il palco e sono luci, colori, ritmi, parole che si inseguono, che emozionano, che chiedono movimento, che esigono tutta la nostra passione.

Il tempo sembra fermarsi, non c'è più null'altro intorno a noi, il mondo è travolto da questa grandissima musica, noi di S. Siro non smettiamo un attimo di cantare, di battere le mani, di gridare al cielo la nostra immensa felicità.

Il concerto è durato due ore, hanno suonato con una carica pazzesca per circa un'ora prima di permettersi una prima pausa, un nuovo gruppo di canzoni, una nuova pausa e quindi il gran finale con la strepitosa Knights of Cydonia, suonata in maniera assolutamente emozionante, non la dimenticherò molto presto.

La scaletta del concerto era basata soprattutto sull'ultimo album uscito "The resistance" inframezzata dai grandi hit dagli album precendenti, non saprei dire quale canzone mancava nelle 22 (contato giusto?), non saprei dire quale mi è piaciuta di più, so soltanto che io oggi sto ancora cantando, se non è carica questa ....

Più di tutte le immagini che scorrevano in video o degli effetti speciali, era la loro musica la vera protagonista, così potente, dirompente, travolgente, così perfetta.
E Matt con quella voce, quella chitarra che ti parla, così sentitamente divo, non era da poco nell'incitare, nel darsi all'abbraccio dei fans, un divo a tutti gli effetti, capace di attirare l'attenzione di tutti e di tenersela ben stretta.
Ma che effetto farà avere davanti 60000 persone che dipendono in tutto e per tutto da te?

E loro che sembrano divertirsi come dei matti, bastava vedere sullo schermo gigante il viso di Dom, il batterista, per pensare di avere davanti non una star ma un ragazzino cui hanno regalato un bellissimo giocattolo, qualcosa di nuovo da scoprire subito.

Sono fantastici!!
Assolutamente mitici!!! Ispirati e travolgenti come pochi!! Stratosferici!!
E cosa dire dell'armonica suonata da Chris, il bassista, con un brano di Morricone da C'era una volta il West a fare da intro a Knights of Cydonia? E la ballerina che danza appesa ad un ufo in volo sul pubblico durante l'intensa esecuzione di Unintended e Exogenesis I? E la piattaforma esagonale che si stacca dal palco per arrivare fino a metà del prato con i nostri 3 miti?
Mi avevano detto che live erano grandi, ma sinceramente non pensavo così, è stata un'emozione unica e continua durata 2 ore, ancora oggi sento la grande forza di questa energia, e la prossima volta ancora e poi ancora ogni volta che potrò, per rivivere ancora infinite volte questa grande emozione.




7 commenti:

Loredana ha detto...

Questa sì che è passione ;-)
Grazie per i complimenti alla casa, ora rimboccati le maniche che voglio vedere la tua ;-)
Un bacio, Lò

pat ha detto...

wow che sballo !!!
sapere che ti sei divertita poi e' il massimo!
ciao Pat

La Pecora Rosa ha detto...

Eh, io di San Siro ricordo un concerto del Boss (Bruce Springsteen) che è stato un delirio, quindi capisco la sensazione di carica che descrivi. Ogni tanto fa bene lasciarsi andare così.

Programmi per l'estate? Vacanze? Spero proprio ci si possa rivedere in qualcuna delle prossime occasioni.

Bacibaci,
I.

Rosanna ha detto...

quanto mi/ci sarebbe piaciuto esserci!! ^__^
i miei due uomini ed io li adoriamo.

Anonimo ha detto...

chissà che emozione !!!
sono proprio contenta che vi siate divertiti !

un grosso abbraccio Luly

www.lemiextte.over-blog.it

Anto:o) ha detto...

Che bel racconto...hai fatto emozionare anche me!!!
E' davvero travolgente partecipare ad un concerto del genere...io vorrei tanto vederne uno dei Nichelback (conosci?)adoro la loro musica...ma mi sa che resterà un sogno...:o)
Felice che ti sia divertita e ricaricata così!!

Un abbraccio
Anto:o)

Donatella ha detto...

oh, quanto avrei voglia di andare a un bel concerto....Noi abbiamo più volte visto i Cure e mi rispecchio nelle tue emozioni...la musica dal vivo è una specie di droga, crea dipendenza!