martedì 8 settembre 2009

Il mio tranquillo vagare

Un'altra tappa del nostro tranquillo vagare: Ulm e la sua cattedrale, talmente alta da non riuscire a fotografarla tutta.
Peccato che il sole sia spuntato solo nel tardo pomeriggio, altrimenti mi sarebbe piaciuto salire fino alla cima della guglia più alta, più di 750 scalini per poter godere di un paesaggio spettacolare e mozzafiato, compreso di Alpi e pianura germanica.
Una particolarità che mi ha colpito: i banchi della chiesa, oltre ad avere il riscaldamento ad ogni banco, hanno lo schienale che si sposta avanti e indietro, in modo che se c'è la messa importante ti puoi sedere rivolto all'altare maggiore, mentre se la funzione è meno importante, sposti lo schienale e ti siedi rivolto verso un altare minore.
Ricca di vetrate dai colori sgargianti e di statue, abbiamo avuto la fortuna di esserci allo scoccare del mezzogiorno, ora in cui l'organista concede un piccolo concerto per organo di mezz'ora dedicato a Bach, non si poteva farsi scappare una simile occasione in un simile contesto: bè altro che il mio stereo, questo si che è ascoltare musica per organo!!!
Finito il concertino, ci siamo immersi nelle vie minori, quelle meno turistiche, quelle, secondo me, più spettacolari e più ricche di spunti, basta vedere le foto per rendersi conto di quali case meravigliose ho incontrato.
Bellissima anche la Rathaus, completamente decorata e poi il Danubio, placido, ma non poi troppo, con il suo traghetto a mano dedicato a bici e viandanti che vogliano fare un attraversamento del fiume un po' speciale.

Che non mi è piaciuta, e nemmeno l'ho fotografata, la biblioteca comunale, Stadtbibliothek, un enorme piramide di vetro all'interno del centro storico della città.

Ulm, bella, ho apprezzato particolarmente le sue case, ma in fondo non mi ha lasciato grandi emozioni, mi ha dato la sensazione di essere un po' freddina, non mi sono sentita trasportare nel suo mondo, mi ha lasciato sul bordo a vagare ...
Ma il mio diario di viaggio, se vuoi, non finisce qui ....

2 commenti:

Ely ha detto...

che posti meravigliosi...... però come dici alla fine si torna a casa con piacere :-) baci Ely

Cetty ha detto...

Bentornata mia cara, sono davvero felice di ritrovarti e sentirti "carica"
un bacio
Cetty