venerdì 17 aprile 2009

Il ritorno

Rieccomi finalmente, risolti i miei problemi tecnici e fatto qualche giorno di vacanza, eccomi di nuovo in pista.
Ma quante cose ho da fare!!!! Lo swap da spedire, il logo del club delle ragazze vintage, il SAL Winter Queen che è quasi pronto al via, lontana dal computer per causa di forza maggiore per 10 giorni e mi sembra una vita che non "parlo" con qualcuno.
Creazioni manuali solo per altri al momento, ho lasciato spazio ai lavori su commissione, ancora da fotografare, ed ho iniziato anche la tovaglia per il mio gruppo di beneficenza, una rosa di Rico Design al centro, probabilmente contornata da una piccola sfilatura, e qualche ramo di boccioli e foglie sulla cascata.
Ma soprattutto ci siamo riappropriati del nostro tempo passando Pasqua a zonzo fra i meli della Val Venosta, a Naturno.
Una piccola pensione, dalla finestra della nostra camera tanto verde, niente televisione in camera, niente radio, silenzio, tranquillità, un gatto rosso che ogni tanto ci addocchiava, tanti uccellini a cantare la loro canzone.
Lontano da parentame vario con annessa invidia e cattiveria dilagante, per trovare un momento di serenità, per poter pensare con calma, per cercare di rimettere in piedi qualcosa di assai traballante; missione riuscita in parte, io mi sono davvero rilassata, mi sono chiarita alcune cose di cui non riuscivo a venire a capo, ma vorrei pensare che anche qualche altra base sia stata messa.
Abbiamo avuto la fortuna di trovare 3 giorni di sole, splendido e caldo, e mentre Pasqua l'abbiamo passata camminando su un sentiero panoramico fra i meleti, scovando fiori e piante, guardando le api correre da un fiore all'altro, una full immersion nella natura, a Pasquetta ci siamo lustrati letteralmente gli occhi con i giardini di Castel Trauttmansdorff a Merano: una meraviglia!! E la foto non rende minimamente la bellezza di questo posto.
Mi sono letteralmente immersa nei fiori, con i loro colori, i profumi, quelle che dovevano essere poche ore prima di tornare a casa, sono divent
ate una giornata intera a spasso nei viali di questo meraviglioso castello con i suoi fantastici giardini, tanti giardini da tutto il mondo ricreati qui a Merano, che già da se è un piccolo gioiello.
Mi piacerebbe poterci tornare una volta per stagione per poterne assaporare i colori e i profumi, per poter vedere la natura all'opera, per sentire le sensazioni che ogni più piccolo angolo di questo paradiso ti lascia.

1 commento:

Donatella ha detto...

il paradiso:)