lunedì 19 gennaio 2009

La macchina da cucire

Ebbene si, voglio riprovare a fare pace con la mia macchina da cucire.
Sono figlia di una sarta, ma una sarta ancora di quelle vecchio stampo che sa tutto del taglio e del cucito, dei modelli e fa ancora i conti a mente col centimetro in mano, ma, ahimè, non è mai riuscita a farmi entrare nella zucca la capacità di usare la macchina da cucire un po' seriamente.
La mia mamma ci ha provato, mi ha anche fatto fare dei corsi di taglio e cucito, ma il risultato è sempre stato un disastro.
Cucio se così si può dire, qualche cucitura più o meno diritta riesco a farla, ma è un continuo fare, disfare e litigare; per le confezioni importanti ho un negozio di fiducia che mi fa il lavoro, ma per tutte le piccole cose vorrei riuscire ad arrangiarmi.
Tanto più che girando per blog e vedendo tutte le bellissime creazioni che girano e volendo cimentarmi a mia volta in qualcosa di diverso, in questo 2009 che mi sembra iniziato come si deve, con una buona dose di carica dovuta a ben 20 giorni ininterrotti di vacanza, vorrei cercare di scendere a patti con la mia macchina da cucire e vedere se riusciamo a trovare un accordo che ci permetta di lavorare in armonia.

Nessun commento: