mercoledì 31 dicembre 2008

Buon Anno!!!

New Years MySpace Comments and Graphics
New Years MySpace Layouts Photobucket Login - Upload Pics and Videos

Un carissimo augurio a tutte voi

per un anno nuovo sfavillante
pieno di crocette, di voglia di creare e di nuovi progetti.

BUON 2009!!!!!

venerdì 26 dicembre 2008

Bianco Natale

E così dopo 5 anni di attesa abbiamo avuto il nostro bianco Natale, insomma la neve proprio il giorno di Natale è tutta un'altra cosa, da un tocco speciale a tutto.
Per me è stato un Natale un po' turbolento, ma sono contenta quando queste turbolenze portano a qualcosa di costruttivo.
Ho cominciato ammalandomi domenica, tutti i miei piani per fare qualcosa in casa sono saltati, ho passato 3 giorni a tossire, starnutire, soffiare il naso, avrò dormito si e no 10 ore in tutto, ero sfinita, ma alla vigilia ho cercato comunque di dare una parvenza di ordine alla casa, ho organizzato comunque un pranzetto, leggero ma piacevole, tanto a Natale eravamo nella nostra casa con tutta la sua pace e tranquillità.
Ma quest'anno c'era qualcosa in agguato, era già un po' che ero arrabbiata con i miei due uomini che mai trovano il tempo per un regalino, ero stufa di aprire sempre pacchetti comperati da me, fatti da me, regali che non sapevano di niente, che sapevano di già conosciuto e la sera della vigilia è scoppiato il "mago", sotto l'albero c'erano regali per loro e nulla, dico nulla, per me; abbiamo fatto una bella litigata comune (complice anche la mancanza di sonno che mi rende moooolto irascibile), anche perchè mi bastava una caramella, ma che portasse il mio nome e fosse ideata e pensata da loro, non da me per me a nome loro, per me il regalo è pensare alla persona a cui andrà, per me nessun regalo è mai sgradito (anche se magari non incontra proprio il mio gusto) perchè vuol dire che questa persona ha pensato a me e questo è già un bel regalo.
Ma il bello è arrivato la mattina di Natale alle 8,30: squilla il telefono, tutti dormono, naturalmente tocca a me alzarmi a rispondere ad un telefono che non smette di suonare, so già chi è, ogni anno da 18 anni a questa parte è sempre così e non c'è verso di farle capire qualcosa.
La mia voce addormentata risponde un pronto che arriva dall'aldilà, dall'altra parte "Dov'è mio figlio?", rispondo "un attimo che te lo chiamo" - ma non scrivo cosa mi è passato per la testa in quei pochi secondi, mi farebbero chiudere il blog -, "ma stavate dormendo?" e io "Già!", "mi spiace, auguri ne" e io "si, si grazie, anche a te" e le ho passato l'amatissimo figlio che non ha nemmeno sentito il telefono, che ho dovuto chiamare due volte per farlo andare al telefono, che avrebbe preferito mille volte dormire.
Questa la mia cara suocera, possibile che non capisca di piantarla di fare gli auguri di prima mattina? E quest'anno è andata bene che erano le 8,30, perchè in anni passati sono arrivati anche alle 7,30 di mattina!
E tutto questo per una conversazione di questo tipo: mio marito "allora come stai?" risposta, "e gli altri come stanno?" risposta, "allora stai bene?" risposta, "allora auguri ne" saluti; una conversazione così non poteva attendere almeno le 10?

La differenza con gli anni scorsi è che mi sono stufata di essere diplomatica e rispondere che no, non disturbava, stavolta nel mio "Già!" c'era tutta la mia irritazione di essere stata svegliata per nulla, c'era tutta la mia stanchezza dell'ultimo anno, degli ultimi giorni senza dormire, c'era tutto il mio essere stufa di fingere che ci si voglia bene quando è tutto falso, quando a nessuna delle due importa nulla dell'altra, c'era tutta la mia rabbia per come mi ha trattato sgarbatamente al funerale del marito e tutto solo perchè io ed il suo amatissimo figlio abbiamo deciso di vivere la "nostra" vita e non quella pianificata da lei.


martedì 23 dicembre 2008

AUGURI


Un caloroso augurio a tutte voi carissime amiche che siete passate di qui.
Ho voluto utilizzare un "fiore" nuovo della stella di Natale che ci fa compagnia da ben 3 anni e ancora ha voglia di stare con noi, è semplice, non scintilla, ma la sua fedeltà nel fiorire ogni anno a Natale (e senza artificio alcuno) di questi tempi mi sembra proprio ben augurante.
E' naturalmente la cocca di casa, ce la coccoliamo tutta assieme ad una più piccola nata da un suo ramo spezzato che abbiamo ripiantato con successo e da una acquistata lo scorso anno (e si vede nella foto).
Dicono che parlare alle piante fa loro bene, così come far ascoltare musica classica, le mie crescono con il mio fiume di parole e con la musica dei Linkin Park e dei Rasmus a palla ....... devo preoccuparmi!?!?

lunedì 15 dicembre 2008

Eccolo, eccolo ..... eccolo

Devo dire innanzitutto grazie al mio, in questo caso, "amatissimo" postino che mi ha aspettata, pensando che una busta così non poteva che contenere cose belle.
Mi sono fiondata in casa, non ho pensato nè al pranzo, nè alla stufa da accendere, ma solo a quella busta ......

Già la scatola e la confezione sono bellissime, ma quando ho aperto ..... be non so, ditemi voi se non è semplicemente meraviglioso!
E la foto accidenti non rende giustizia

Grazie infinite
Paola per le meraviglie che mi hai donato.

Devo ringraziare anche Cetty per aver avuto l'idea e per avermi invitata a questo swap; sono stata felice di partecipare, mi sono divertita, ho regalato qualcosa di carino, ma ho anche ricevuto molto più di quanto ho dato.

Grazie infinite davvero.

venerdì 12 dicembre 2008

Il mio regalo

Come promesso, eccolo qua il mio primo regalo, è arrivato già da due giorni ma io, solita curiosona, non ho saputo aspettare e l'ho aperto subito. Il regalo di Oriana, un'amica conosciuta anni fa attraverso la rivista Rakam, un'amica silenziosa e discreta, ma sempre presente; ogni anno allieta dapprima il mio compleanno con dei regali rigorosamente fatti a mano e uno più bello dell'altro, e poi il Natale con dei biglietti di auguri originalissimi. Ma quest'anno ho anch'io una sorpresa per lei per Natale, è quasi pronta per essere spedita, non metto la foto perchè non vorrei mai .... non penso bazzichi il mio blog, ma non si sa mai.

AUGURI A ME!!

Evviva oggi è il mio compleanno, e sono 48.
Oggi piove, le nuvole sono basse, ma per me c'è il sole, io mi sento così bene!
Un regalo, e se riesco oggi posto la foto, e tanti auguri sono già arrivati e siamo solo al mattino ....... chissà come sarà il resto della giornata.
Evviva, tanti auguri a me!

giovedì 11 dicembre 2008

Swap arrivato

Eccolo il mio swap, adesso che è arrivato posso metterlo in mostra.

La candela rossa, che alla fine era tutta sfumata, ma mi è subito piaciuta tanto ed un asciugapiatti rosso con stampato un bell'albero di Natale completato da un simpaticissimo omino di neve che ti saluta.
L'insieme a me sembrava bello, ma sapere che Tania lo ha apprezzato e lo userà per coprire i suoi dolci la vigilia di Natale mi fa ancora più piacere.
Sono contenta di avere partecipato a questo swap, mi ha fatto bene e ringrazio infinitamente Cetty per avermi dato l'occasione di partecipare.
Adesso aspetto il mio pacchetto, ma ci vorrà ancora un po' mi sa, qui dopo la maxi nevicata di ieri le poste sono un po' in crisi, il resto della gente ha lavorato comunque, ma le poste ......

lunedì 8 dicembre 2008

Swap "Esprimi un desiderio"

Swap "Esprimi un desiderio"


Piccolo assaggio di Swap
Tania, aspetto i tuoi commenti
Spero sarà di tuo gradimento

domenica 7 dicembre 2008

Eccolo, è tornato il sole!
Per la festa dell'Immacolata i turisti sono accontenati
tanta neve sulle piste

sole splendido per tutti i 3 giorni
li aspetta davvero una vacanza coi fiocchi!

Noi la neve ce la godiamo fra qualche giorno

quando il grande caos è finito .......


sabato 6 dicembre 2008

Bottoni e spilli


Eccoli i bottoni e gli spilli di
Paola non sono una meraviglia? Adesso devo solo fare di corsa per finire i regali che ho preparato e che aspettavano solo loro per divenire ancora più belli.

Eccolo il quadro fatto dal nuovo corniciaio, a me non sembra male, gli ho spiegato cosa volevo e mi sembra che abbia capito bene cosa cerco, volevo vedere, alle prese con la sfumatura 3810 DMC cosa riusciva a creare, ma mi sembra che, nonostante il mio po' di cattiveria, sia riuscito a districarsi bene.
Devo dire che ha anche tante belle idee, non ha un grande laboratorio, ma è un tipo che propone, anzi visto il mio interesse ha tirato fuori dal cassetto cataloghi, pezzi di legno, armamenti vari per farmi vedere cosa si può fare, che idee si potrebbero creare, spero proprio di aver trovato il corniciaio che cerco; ho passato una mezz'ora davvero interessante con una persona oltremodo cortese e simpatica.
L'unico problema che mi rimane è il vetro, qui anti riflesso non si trova e cercare di fotografare con il vetro normale è un'impresa senza pari, considerato che nella mia casa ci sono una marea di finestre, c'è tantissima luce e ben venga, ma quando devi fotografare un quadro è un disastro.
Devo far incorniciare l'Angelo del mare di Lavender, finora l'ho sempre tenuto nel cassetto - paura di farlo incorniciare? Bè un po' si - ma forse finalmente ho trovato, gli ho fatto vedere la foto e lui mi ha spiegato per filo e per segno cosa si deve fare per incorniciarlo e valorizzarlo al meglio.
Forse ci siamo, ho incontrato il corniciaio giusto!!??

martedì 2 dicembre 2008

Nuova esperienza

Non mi era mai capitato, almeno non così a lungo, ma è comunque stato qualcosa che ha lasciato un segno.
Ieri mattina ci siamo alzati senza corrente elettrica, è tornata solo alle 19.30 ieri sera: per i ragazzi un buon motivo per non andare a scuola, non c'è luce, non c'è riscaldamento, per molti adulti un giorno di ferie inaspettato, non c'è luce, non vanno i computer, per chi ha dovuto pulire le strade e risolvere il problema elettrico un lavoro da 24 ore senza sosta.
Ed è stata una giornata strana, da una parte ricordi di un'epoca che fu, dall'altra il disagio di non essere più abituati a non essere comodi: quante volte abbiamo tentato di accendere la luce? Ormai è un gesto che manco più t'accorgi di fare, serve più caldo giri una manopola e la caldaia funziona, l'acqua calda è sempre a portata di "mano", e invece ieri no, ieri c'era la stufa da far andare, e fortuna che qui le stufe non mancano, e lavare tutto con l'acqua fredda, altrimenti metti la padella sul fornello e fai bollire l'acqua.
Per non parlare del frigorifero, ricorda di uscire a prendere la neve nella zuppiera per tenere al fresco gli alimenti, niente lavatrice, niente ferro da stiro, ma dall'altra cena a lume di candela, un silenzio ed un'atmosfera irreale; qualche pulizia in casa al mattino, la spesa, il pranzo, il ricamo fino alle 3, poi non c'è più luce, e allora cosa facciamo?
Io e Ale abbiamo acceso un paio di candele e al tavolo della cucina abbiamo tirato fuori le carte e i giochi di società, ma da quanto tempo non lo facevamo più?
Alle 19.30 la corrente elettrica è tornata, una benedizione, eravamo davvero felici, tutto riprendeva il proprio posto, ma, mi chiedo, nella nostra continua corsa alle comodità non è che ci stiamo scordando qualcosa? Non è forse ora di fermarci e rallentare un attimo?
Sia chiaro che grazie al cielo esiste la corrente elettrica con tutte le cose belle e comode che porta, se non ci fosse quella non sarei qui a scrivere, ma forse è proprio ora di ricominciare a pensare più alla persona e al suo valore, di comodità ne abbiamo già tante, anche troppe, e allora perchè non fermarsi un po' e prendersi cura di se stessi, delle persone che ci stanno intorno?