venerdì 31 ottobre 2008

Musica

Ho acquistato su Itunes l'ultimo cd dei Keane e visto che c'ero anche il primo, che ancora non avevo scaricato, e adesso lo sto consumando nello stereo.
Mentre torno dal lavoro a piedi ascolto il mio Ipod con l'ultimo acquisto, nonostante gli anni, ancora non ho perso l'abitudine di ascoltare un sacco di volte l'ultimo cd acquistato, poi passata la novità rimane in attesa per qualche settimana, quindi riprendo ad ascoltarlo con più calma.
La musica mi ha accompagnata per tutta la vita, fin da quando ero piccola ricordo mia madre che ascoltava la radio, lei ha sempre ammirato Elvis Presley, qualche 45 giri ( e mio figlio la prima volta che ha visto un 33 giri si è scompisciato dalle risa .... ), fintanto che alla fine degli anni 70 sono arrivate le radio libere e poi gli anni 80 con la British Invasion. Ogni soldo che riuscivo ad ottenere lo spendevo in dischi, conoscevo ogni cantante, sapevo tutto di tutti, mi immergevo completamente nella musica, non so quante volte ho litigato con mamma per la musica alta, per la radio accesa quando lei voleva guardare il telegiornale.
Ma la musica mi ha permesso di superare un'adolescenza difficile, fatta di solitudine, di lunghi silenzi e tanta tristezza, se ho sempre percorso quella che io considero una strada ben diritta fatta di lavoro e di sogni da realizzare con le mie forze, lo devo molto anche ai testi di canzoni, in particolare le canzoni dei Pooh, che sembrava avessero sempre la frase giusta al momento giusto, qualsiasi fosse il tuo stato d'animo riuscivano sempre a darti la sferzata giusta per non lasciarti andare.

Neve

Che bello alzarsi al mattino e trovare tutto bianco.
E' stata la sorpresa della scorsa notte, una nevicata leggera che non ha creato alcun disagio, ma che ti ha confermato che l'autunno c'è, che gli ultimi giorni caldi sono stati l'ultimo regalo prima di immergerti nella stagione fredda.
Da ieri fa freddo, ma nonostante i disagi portati dall'inverno, io lo adoro, mi piace quando fa freddo, mi piace vedere il paesaggio tutto bianco, quando l'aria è limpida e vedi lontano lungo tutta la valle, tornare a casa e accendere la stufa a ole, vivere nel tepore che ti avvolge.
Basta vita frenetica, sempre di corsa, viene buio presto, fa freddo, via, presto a casa, dove ci si ritrova a chiacchierare vicino alla stufa calda, dove c'è più tempo per sedersi e ricamare, oppure leggere un buon libro, magari con una tazza fumante in mano.

martedì 28 ottobre 2008

In cucina

Eureka! Ho inventato una nuova ricetta, non sono impazzita, tranquille e non voglio certo far concorrenza a quella mega cuoca di Cetty.
Solo che grazie ad una parola straniera non ben compresa, detta in cucina fra una pentola a pressione che sbuffava e la musica di contorno di certo non bassa, è saltata fuori una nuova ricetta "Le giuliette ed i romei"
Partendo da "julienne", parola francese, siamo arrivati alle giuliette ed i romei sono arrivati per fare compagnia alle giuliette, che tradotto non sono altro che delle polpette tonde di manzo con contorno di pomodori e verdure tagliate appunto a julienne, una ricetta semplicissima ma che, grazie anche al nome, ha avuto un successo strepitoso.

lunedì 27 ottobre 2008

Abilmente

Ma che bel sabato è stato, immersione totale nel mondo che più amo ad Abilmente a Vicenza con delle persone fantastiche. E dire che 4 di loro le avevo appena conosciute.
Una era mio figlio, vabbè direte, già lo conosciamo; da una parte non voleva starsene a casa solo dopo 2 giorni di mal di denti da incubo, dall'altra cosa non si fa pur di non andare a scuola, ma alla fine si è divertito un sacco e insieme abbiamo trovato tutto il necessario per preparare i regali di Natale e per personalizzare la nostra casa e senza spendere un capitale.
Le altre 4 persone sono un caso fortuito: Marta abita in un paese a qualche chilometro da me ma ci siamo conosciute perchè entrambe facciamo parte del club Il Gioiello di Pontassieve (Toscana!!!!), mi ha scritto una mail, mi ha invitato ad andare a Vicenza con altre amiche ed io, perchè no, ho accettato; ed è stata la cosa migliore che potessi fare, dapprima un viaggio avventuroso in treno, con le nostre ferrovie non si può pensare ad un viaggio senza un po' di suspence, e poi tanto chiacchierare di tutto, dei nostri interessi, delle nostre vite, di noi, non poteva uscirne una giornata migliore.
Ho lasciato a casa ogni pensiero e mi sono goduta la giornata, arrivata a sera ero stanchissima, ma felice e rilassata come non mi capitava da tempo; ho visto dei ricami mozzafiato, nella sala delle associazioni c'era davvero di che lustrarsi gli occhi, un ricamo più bello dell'altro e quanta voglia di imparare tutto, e poi perle e perline, per non parlare dell'enorme stand e della mostra del patchwork,
di che perdersi in tanta bellezza.
Cosa mi è rimasto della giornata? Un gran divertimento, l'interesse e la passione di mio figlio per le cose belle, scegliere i materiali per i regali da preparare con le nostre mani, l'aver conosciuto delle belle persone che spero di continuare ad incontrare, la voglia di continuare a creare con passione e divertimento.

venerdì 24 ottobre 2008

Blog e acquisti

In questi giorni il mio computer ha deciso che era stufo di lavorare ed ecco che ha deciso di diventare instabile; a questo punto o me lo tenevo com'era con tutti i rischi connessi oppure, decisione drastica, formattavo e installavo di nuovo tutto. Ho deciso per la seconda soluzione, certo è che mi ci è voluta una settimana per ritornare alle origini. E fortuna che ho avuto la possibilità di salvare tutto .....
In compenso in questa settimana ho potuto sentire la mancanza del mio blog, in un mese che è in linea ho già potuto conoscere tante persone e questo non è cosa da poco in un mondo dove non riesci a parlare nemmeno con il vicino di casa; mi diverte, mi piace, mi sento in sintonia con il mio blog e con quello che leggo negli altri, in poche parole: mi piace!
Si demonizzano tanto Internet, i blog, le chat, io non sarei così severa, è vero Internet è pieno di pericoli e si deve stare molto attenti, ma con una buona dose di attenzione è anche ricco di novità dal mondo intero, è ricco di persone che cercano contatti con altre persone, è ricco di cose per ricamine, è veramente una miniera di informazioni; io vivo in una piccola comunità, la valle stessa non è molto grande, senza internet sarei davvero dispersa fra i monti e invece mi sento in contatto con il mondo intero. Ai figli, io sono convinta basti insegnare bene come muoversi, renderli responsabili di quello che fanno e poi non avere paura di guardare con loro il sito del cantante preferito, il sito della Lego (ormai ne conosco ogni virgola), interessarsi ai loro interessi per farli sentire sicuri e per sentirci sicuri anche noi.
Meno serio, ma altrettanto interessante, ecco i miei acquisti di Casa Cenina, un sito davvero mitico; mi sono presa gli spillini Sajou e un pezzo di lino Sugar Maple, era un sacco che li guardavo, non ce l'ho più fatta a resistere alla tentazione, e poi un taglio di lino Riviera della Graziano e le matassine Satin DMC; devo smettere di fare aquisti, chissà quanti anni mi ci vorrano per finire tutto quello che ho in casa!!!.
Allinea a sinistra
Ma non è finita qui, con grande disperazione di mio marito, domani sono in Fiera a Vicenza per Abilmente, vado e torno col treno, mio marito verrà a prendermi in stazione, mi ha già chiesto se serve un Tir .......

sabato 18 ottobre 2008

Viva la lettura nr. 2!!

Che belle le mie due ore di biblioteca!! Premetto che da quando abito in Rendena la biblioteca è un appuntamento regolare di famiglia, ma due ore a sfogliare, leggiucchiare qua e la, salire e scendere dagli scaffali, e poi decidere quale pila di libri portare a casa, ancora non mi era capitato. Il problema? Cosa porto a casa! Ma quant'è difficile scegliere, i libri: uno più bello dall'altro, le riviste: troppo interessanti.
Parafrasando una nota pubblicità, so resistere a tutto ma non alla cioccolata e ai libri: la cioccolata è un amore viscerale e spassionato molto speciale, legato agli alti e bassi della mia vita, spero presente ancora per lunghi anni, i libri sono uno dei grandi amori entrati nella mia vita.
Scoperti per caso, di certo non a scuola purtroppo, li ho amati subito profondamente, la nostra libreria di famiglia ha orami superato quota 1000 e ancora non è finita, non leggo riviste di gossip, ma non per superiorità, proprio perchè non me ne frega proprio nulla dei pettegolezzi, però leggo Topolino, ho incontrato la rivista "Le scienze" ed è stato un incontro folgorante, leggo praticamente di tutto, dallo storico al poliziesco, al geografico, alle storie di vita vissuta, anche se devo dire che leggo poco gli autori italiani - a parte Camilleri - lacuna che prima o poi vedrò di colmare.
La cosa più bella è che anche Alessandro è un grande appassionato di libri, un vero divoratore, nonostante i suoi 13 anni, del resto i libri per ragazzi sono davvero tanti e uno più bello dell'altro, alcuni autori sono davvero notevoli; fin da piccolo è vissuto fra i libri, la storia della buonanotte è sempre stato un piacevole momento della giornata, tempo o meno, quella non mancava mai.

Ma il mio genere preferito è in assoluto il fantasy, adoro Tolkien, stravedo per Terry Brooks e David Eddings, ma mi piace tanto anche la serie di Dragonlance, adesso sto aspettando che mi arrivi il primo libro di David Gemmell, La leggenda dei Drenai. E' un libro scritto nel 1984, ma è un autore che ancora non ho avuto occasione di provare, quindi, in attesa che arrivi il terzo libro di Terry Brooks che chiude la trilogia della Genesi di Shannara, vediamo un po' come scrive.

giovedì 16 ottobre 2008

Così è la vita

Quasi senza rendermene effettivamente conto, vedo che mi sto riorganizzando un po' la vita.
Dal febbraio 2003, giorno in cui ho mollato Brescia per traslocare in Rendena, non mi sono mai fermata: la casa da costruire, l'inserimento in una realtà nuova con tutti gli annessi e connessi di dover imparare dove stanno tutte le cose che servono ( uffici, negozi, scuole), i grossi problemi di soldi e di lavoro che ho avuto, ho dato anche molto più delle energie fisiche e mentali che avevo a disposizione.
E siamo arrivati ad oggi, dopo 5 anni, felicissima e sempre più convinta della scelta fatta, ma stanca, stanca sfinita; ti alzi al mattino che non sei per nulla riposata, ogni giorno è sempre più faticoso, avresti bisogno di sempre più riposo, ma non ti riposi mai abbastanza, i problemi ancora irrisolti ti sembrano sempre più grandi.
Poi un mattino ti alzi, sei sempre affaticata ma ricordi di aver fatto un acquisto di cose crocettose e questo ti mette allegria, ma guarda da quanto non succedeva! Ogni giorno guardi la cassetta della posta e quando il pacchetto arriva ti senti al settimo cielo, quasi riposata; e allora perchè non riprendere in mano un vecchio ricamo dedicato al tuo gruppo preferito? Difficile, tu sei stanca, ma che bello quando lo hai tra le mani. Bè visto che ci sentiamo un po' più in forma, dai che facciamo un Round Robin, così per stare fra amiche. E poi il blog, mi sto rendendo conto di quante soddisfazioni mi da, hai due ore la settimana solo e tutte per te, e qui capisci che stai rinascendo.
I problemi non sono risolti, anzi ci vorrà ancora tempo e fatica, ma tu hai di nuovo voglia di sorridere, di darti da fare, e ti accorgi di quanto questo fa bene anche alla tua famiglia.

Viva la lettura!

Dalla scorsa settimana, e per tutte le prossime fintanto che dura la scuola, potrò dedicarmi ben 2 ore, e dico proprio due, di biblioteca, mi sento tanto, tanto fortunata; Alessandro frequenta la scuola di musica (batteria!!! ma i figli non possono proprio essere meno rumorosi? Poteva suonare il sax, visto che è già in casa!!), da una parte la ragione mi dice che la casa avrebbe bisogno di me quindi dovrei accompagnarlo a scuola, tornare a casa e poi andarlo a riprendere (totale 1 ora a casa), dall'altra il mio animo ecologista mi dice che non puoi continuare ad andare su e giù per la valle in macchina e poi arriva anche un po' di egoismo che mi dice "perchè non approfittare dell'occasione e dedicarmi un po' a me?" La decisione non è poi stata così difficile, uniamo lo spirito ecologista alla mia voglia di prendermi un po' di tempo per me stessa ed il gioco è fatto: due ore di biblioteca, di immersione totale fra libri e riviste. Un sogno!
Finalmente posso dedicarmi ad un'altra piccola "follia" per cui molti mi tirano in giro, la psicologia, mi è sempre piaciuta tanto e finalmente posso leggermi quei bei libroni così pesanti, ma tanto, tanto interessanti.

mercoledì 15 ottobre 2008

Round Robin

Facciamo che, visto il mio momento difficile, ci buttiamo in un Round Robin, voglia di qualcosa di nuovo, voglia di ricamare, voglia di amicizia.
E allora dopo parecchio tempo dal mio ultimo RR perchè non buttarsi in una nuova avventura? La mancanza di tempo e, soprattutto, la forte delusione nel vedere poche persone in malafede ridurre una cosa così bella in un'esperienza negativa, mi avevano allontanato da questa avventura, ma adesso è arrivato il momento di buttarcisi di nuovo e allora via con Maria Teresa, Claudia e Cristina.
Un solo RR perchè il tempo è quello che è, ma dedicato a gufi e civette, animali strani ma che mi piacciono tantissimo; un nastro di lino bianco lana per incorniciare questi bellissimi animali e poi un appendino con rami e uccellini per appenderli in uno dei tanti angoli della mia casa che ancora aspettano di essere riempiti.

Alessandro


Alessandro, chiamato familiarmente Ale, 13 anni, mio figlio, un essere umano come tutti noi o forse no.
Molto interessato allo studio, alla lettura, curiosissimo di tante cose, innamorato della sua mega collezione di Lego, che adora sciare e andare in bici, suona la batteria per diletto suo, forse un po' meno per quello delle mie orecchie, in perenne lotta con papà ma accomunati da un grande amore per tutto quello che è scientifico, litigano in continuazione ma spero che il giorno in cui saranno cresciuti entrambi troveranno la strada per incontrarsi.
Possibile che per lui sia così difficile la strada delle amicizie? Non vive di abiti firmati, nè di calcio, non diventa matto per i videogiochi e tantomeno passa tutto il suo tempo fra televisione, reality e vuoto assoluto, possibile che tutto questo faccia di lui un alieno?! Eppure ogni mattina quando si alza respira, gioca, guarda la televisione, fa e dice stupidate come tutti, vive come tutti noi! O forse no?!

lunedì 13 ottobre 2008

E' arrivato!!!

Eccolo, finalmente!! Il mio pacchettino americano, tanto prezioso, tanto più prezioso visto la congiuntura economica che non so se mi permetterà ancora acquisti in America.
Naturalmente arriva durante l'ora del pranzo, quando proprio non posso mollare fornelli e cucina, così devo aspettare ad aprirlo; spasmodica attesa, ma appena mi libero mi fiondo sul pacco, lo apro con tutta la cura necessaria. Ed eccolo li lo schema di Winter Queen con tutto il necessario, bella, bellissima, sublime, vorrà dire che se non riuscirò a creare un gruppo per il SAL la ricamerò da sola. I fili satin, quanto sono morbidi e già sto cercando lo schema giusto per provarli, e Xmas Ornaments, bellissimo, vorrei avere tempo per ricamare tutto.... e poi lui, il mio needle minder con la farfalla sul giglio, azzurro come piace a me, sarà un piacere non perdere più gli aghi.
Adesso qualche giorno per godermi tutte queste meraviglie, poi vediamo cosa posso permettermi da Casa Cenina ed infine a dicembre, come regalo di compleanno, qualche bottoncino sfiziosissimo di Butterfly Couture.

sabato 11 ottobre 2008

Nuovi progetti

Buongiorno! E' sabato mattina, un po' di nuvole coprono il sole, pazienza, troveremo comunqe il modo di avere le energie necessarie per fare tutto quello che mi sono prefissa per oggi.
Per prima cosa un buon disco, questa mattina l'ultima uscita di Michael Bublè, non riesco proprio a pensare alla mia vita senza la musica, amo il silenzio, ma mentre lavoro la musica mi è indispensabile.
Quindi devo pensare al RR "Tutte insieme appassionatamente" che partirà a breve, il mio tema è "gufi e civette" e sto pensando a qualcosa che non sia la solita tela divisa in quadrati, mi piacerebbe utilizzare il nastro di lino da 30 cm. da appendere poi alla parete, ma visto che sto anche ammodernando i miei cuscini, mi sarebbe piaciuto farne anche un cuscino.
Ho la civetta delle nevi Dimensions quasi finita, adesso devo decidere cosa fare, continuo con il mio quadro dedicato ai "Pooh" una piccola follia meravigliosa che mi sono concessa e che presto vi farò vedere? Oppure mi butto sulle salviette per il bagno? Ci sarebbe anche la tovaglietta quadrata per dare il cambio a quella con i ricci, ma avrei anche i quadri di Design Works dedicati agli acchiappasogni, oltre ad un mio vecchio sogno nel cassetto, "L'Ultima cena" di Leonardo; ma quant'è difficile decidere cosa fare!

E sto sempre aspettando il mio pacco dall'America, è partito il 30 settembre, con tutto quanto mi serve per la mia "Winter Queen" Mirabilia - sto sempre cercado compagne per un SAL - ma ancora nessun segno di vita, questa attesa mi stressa; forse sembrerò ridicola ad essere in ansia per "cosucce" da punto croce, quando fuori il mondo va a rotoli, ma fra i tanti problemi ci vuole anche un'isola di pace in cui rifugiarsi a ricaricarsi per poi buttarsi nuovamente nella mischia della vita, e il punto croce e le sue "cosucce" sono la mia isola di pace.

martedì 7 ottobre 2008

E' sera


E sera, fuori è buio e fresco, io sono appena rientrata.
Che bello girare in queste sere d'autunno per il paese, quando l'aria è fresca e limpida, la luna risplende e rischiara i tuoi passi, qualche lontano rumore, ma soprattutto tu, i tuoi passi e il profumo di fumo di legna; si perchè il profumo della legna che brucia nelle stufe ti prende, ti avvolge con il suo senso di casa calda e accogliente, quella che mi aspetta al mio rientro.
E' bello girare la sera per il mio piccolo paese, ti sembra di essere in un altro mondo, basta corse, basta frenesia, basta rumore, solo silenzio, pace, magari giri l'angolo buio con un po' di paura al pensiero che forse un orso ti aspetta (si, perchè passa spesso vicino alla mia casa), ma poi alzi gli occhi al cielo e ogni paura passa di fronte al cielo stellato che ti accompagna.
Questo è una piccola parte della nostra scelta di vivere in un piccolo paese, il riappropriarsi di un pezzettino di noi, di un pezzettino di tranquillità.

lunedì 6 ottobre 2008

Cuscini, che passione!

Eccoli, finalmente sono arrivati! Me li hanno fatti sospirare un mese e un po', ma finalmente sono arrivati.I miei due cuscini preferiti, i primi, spero, di una lunga serie per abbellire la mia casa.
Gli Animali Artici di Dimensions in versione cuscino su lino Cashel bianco, sinceramente avevo un po' paura di aver fallito l'esperimento vista la morbidezza del lino, ma grazie ad una sapiente confezione devo dire che il risultato mi piace assai.
Il secondo cuscino è creato su Alessandro, infatti giusto il tempo di fotografarlo ed è già finito in camera sua: miniere, pietre, atomi, pianeti, Dna, libri, musica, tutto quello che a lui piace, e che mamma ha faticato non poco a trovare in schema o a creare, ma cosa non si farebbe per i figli.....
Una piccola soddisfazione: se non fossero stati privati, il negozio li avrebbe già venduti.....

sabato 4 ottobre 2008

Punto croce


Oggi, pomeriggio di acquisti finalmente, e senza muovermi da casa; è quasi un mese che rimando di giorno in giorno questo momento e finalmente ci siamo, è il mio momento degli acquisti. Apro il computer, devo decidere dove andare, facciamo un paio di negozi visto che non ho molto tempo, cosa compero? Che lotta, ogni volta è sempre la solita storia, svaligerei letteralmente i negozi, ogni cosa è sempre più bella e più utile dell'altra, come se in casa non avessi nulla da ricamare.
Entro a fare un giro nel negozio di 123Stitch in America, il mio fornitore ufficiale di cose crocettose oltre oceano, oltre a tutto il necessario per Winter Queen di Mirabilia, qualche carineria come alcuni filati DMC Satin, delle perline e un Needle Minder, la calamita per aghi che magari è la volta buona che smetto di perderli, nonchè il numero appena uscito di Just Cross Stitch Ornaments dedicato al Natale, che come al solito utilizzerò pochissimo, ma è troppo bello!!! Non vedo l'ora che arrivi il tutto, ma quanta pazienza ci vuole dall'America a qui....
Mi sono limitata negli acquisti, devo entrare a Casa Cenina; qui faccio solo una mega wish list da ordinare appena possibile - quando arriva 123 Stitch, così ci sono sempre pacchettini preziosissimi in arrivo - con tanti bottoni che mi serviranno per un lavoro che sto creando (appena ho il tempo di mettere insieme le idee), spille e spillini di Sajou - che meraviglia! - e adesso arrivano loro: i lini tinti a mano, uno più bello dell'altro, ma quale scegliere? Qualcuna di voi che li ha già usati, sa darmi qualche consiglio? Premetto che vorrei crearci uno schema personale.

venerdì 3 ottobre 2008

Ad un'amica

A volte mi chiedo quanto questa vita sia giusta, quando vedi tutta la cattiveria gratuita e impunita che gira in questo mondo, quando vedi delle persone care, sulla cui bontà e disponibilità agli altri potrei mettere la mano sul fuoco sapendo benissimo di non perderla, soffrire tanto, mi chiedo se davvero sia giusto.
Questo pensiero è dedicato ad un'amica carissima ed alla sua famiglia, a suo figlio che sta combatteno una grande lotta con la leucemia; non posso che dir loro forza, forza, forza, non demordete mai.
Non posso esserle vicino di persona, ma il mio pensiero è con lei, e con tutta la sua famiglia sia la mia preghiera che suo figlio possa guarire presto.