martedì 11 novembre 2008

Angeli

E non ditemi che qualcosa di superiore non esiste, dopo quello che mi è successo la settimana scorsa non posso più dire che non esiste nulla.
Premetto che io credo con convinzione nell'esistenza degli angeli, da scettica a credente il passo non è stato nè breve nè semplice
, ma ci sono stati degli avvenimenti che mi hanno fatto ricredere.
Siamo partiti la mattina alle 9 e siamo rientrati a mezzanotte, lasciando la porta d'entrata di casa aperta, ma proprio aperta per metà, ben visibile dalla strada, non so come sia successo, ancora oggi nessuno di noi 3 riesce a capire come abbiamo fatto, è stato come se ci fossero stati pochi attimi di buio che non riusciamo a ricostruire.
Al rientro ci siamo presi un colpo da infarto, avendo purtroppo già dato tanto in questo senso, abbiamo mollato la macchina e siamo volati in casa, era tutto in ordine, non era stato toccato nulla, non abbiamo più cose di valore in casa e nemmeno più le vogliamo, ma la porta aperta ci aveva riportato indietro nel tempo e la paura è stata davvero tanta.

Era tutto in ordine, allora abbiamo iniziato a ripensare al mattino, a tutti i movimenti fatti, fintanto che siamo riusciti a ricostruire una parvenza di come ci eravamo mossi, ma ancora non siamo riusciti a capire cosa abbiamo combinato.
Sono cresciuta in una famiglia cattolica, ma non sono praticante da molto tempo, credo in un'entità superiore cui si può dare il nome che vogliamo, credo che l'angelo custode esista, che qualcuno che ci sta vicino ci sia, se non altro per le mie esperienze personali; non penso al tipico angelo con le ali raffigurato nelle immagini, ma a qualcuno che ci sta vicino, non si intromette, ma c'è sempre quando noi siamo in difficoltà, quando abbiamo bisogno di aiuto.
La prima cosa che ho fatto è stato ringraziare gli angeli protettori della nostra casa, mentre adesso sto cercando di capire che insegnamento trarre da questa esperienza, stavolta però mi trovo davvero in difficoltà.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Non ti scervellare, pensa solo che "qualcuno" ti ha voluto dimostrare che vigila e custodisce te e la tua famiglia. Sicuramente puoi sentirti amata e non e' poco, anzi.
Un abbraccio
Cetty