mercoledì 15 ottobre 2008

Alessandro


Alessandro, chiamato familiarmente Ale, 13 anni, mio figlio, un essere umano come tutti noi o forse no.
Molto interessato allo studio, alla lettura, curiosissimo di tante cose, innamorato della sua mega collezione di Lego, che adora sciare e andare in bici, suona la batteria per diletto suo, forse un po' meno per quello delle mie orecchie, in perenne lotta con papà ma accomunati da un grande amore per tutto quello che è scientifico, litigano in continuazione ma spero che il giorno in cui saranno cresciuti entrambi troveranno la strada per incontrarsi.
Possibile che per lui sia così difficile la strada delle amicizie? Non vive di abiti firmati, nè di calcio, non diventa matto per i videogiochi e tantomeno passa tutto il suo tempo fra televisione, reality e vuoto assoluto, possibile che tutto questo faccia di lui un alieno?! Eppure ogni mattina quando si alza respira, gioca, guarda la televisione, fa e dice stupidate come tutti, vive come tutti noi! O forse no?!

2 commenti:

kika ha detto...

Scusa se mi permetto di commentare ... personalmente penso che tuo figlio sia giusto cosi' com'e' piuttosto che un mediocre bambino qualunque legato agli altri unicamente dalla mediocrita'.
Anch'io ero come lui con tante passioni e praticamente nessun amico; le persone con cui condividere cio' che amo le ho trovate quando sono cresciuta e non me ne sono mai pentita :)

Ciao!
Francesca

Margherita ha detto...

Ciao
grazie del commento e del sostegno, a volte mi sembra di essere una mosca bianca...
Ciao
Margherita